Programma Operativo Regionale F.E.S.R. 2014 – 2020

Asse 4 “Energia sostenibile” Priorità di investimento
4b “Promuovere l’efficienza energetica e l’uso dell’energia rinnovabile nelle imprese”
Obiettivo Specifico 4.2. “Riduzione dei consumi energetici e delle emissioni nelle imprese
e integrazione di fonti rinnovabili”.

Descrizione sintetica del progetto

“Progetto cofinanziato dall’Unione Europea, dallo Stato Italiano e dalla Regione Campania,
nell’ambito del POR Campania FESR 2014-2020”.

La società Amonree S.R.L. attraverso specifiche operazioni di efficientamento energetico diminuirà notevolmente Ia propria impronta ambientale sia in ottica di minor consumo delle risorse naturali sia nell’ottica di maggior sfruttamento delle energie rinnovabili sia nelle minori emissioni di CO 2 equivalente in atmosfera. In particolare tre interventi (due di tipo impiantistico e uno di tipo strutturale) sono stati individuati a tale scopo, come di seguito riportato:

TIPO INTERVENTO DESCRIZIONE
1 Impiantistico – Revamping dell’impianto d’illuminazione
2 Impiantistico – Installazione di impianto fotovoltaico
3 Strutture – Sostituzione di infissi

Risultati raggiunti

Revamping dell’impianto d’illuminazione

Per quanto riguarda il revamping dell’impianto di illuminazione con led si è passati da un consumo pre-intervento di 46.755 kWh/anno ad un consumo post – intervento pari a 35.124 kWh/anno.

Installazione di impianto fotovoltaico

L’intervento ha previsto l’installazione di un impianto fotovoltaico di potenza pari a 30 kWp che consente una produzione di energia elettrica pari a 40.500 kWh/anno, circa il 55% del fabbisogno.

Tra i vantaggi principali di un impianto fotovoltaico si ricordano:

– riduzione del costo in bolletta;
– remunerazione dell’energia immessa in rete attraverso il meccanismo dello “Scambio sul Posto” regolato dal GSE;
– limitati costi di manutenzione;
– vantaggi ambientali con riduzione delle emissioni climalteranti.

Sostituzione di infissi

Per quanto riguarda la sostituzione degli infissi, per limitare le perdite di calore attraverso gli elementi finestrati e conseguire una riduzione dei consumi energetici legati alla climatizzazione, sia invernale sia estiva, e migliorare il comfort termico all’interno dei reparti si è deciso di sostituire la parte residuale di serramenti (n° 11 infissi) realizzati ancora in alluminio, senza taglio termico e con vetro semplice. I serramenti originariamente installati avevano caratteristiche tecniche non più rispondenti alla normativa attuale in materia di trasmittanza termica. Inoltre, presentavano notevoli problemi di natura ermetica sia per quanto riguarda le guarnizioni tra telaio e battente sia per le guarnizioni tra telaio e muratura, dovuti all’ormai deteriorata e discontinua sigillatura. L’intervento realizzato ha previsto di mantenere le stesse dimensioni e le stesse disposizioni geometriche dei serramenti esistenti. Sono stati così sostituiti gli infissi con le nuove trasmittanze.
I nuovi serramenti che hanno una trasmittanza media termica, completi in ogni loro parte (alluminio + vetro) pari o inferiore ad un coefficiente Uw 1.3 W/(m2•K) (Trasmittanza termica media), garantiranno prestazioni di tenuta all’acqua, aria e vento secondo la normativa nazionale.

Progetto cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale